Cibo per cani: crocchette

Il pet food, o cibo secco per animali domestici, è sempre più spesso preferito al cibo casalingo per l’alimentazione quotidiana degli animali domestici.

Oltre ad essere più pratiche ed economiche, le crocchette per cani sono alimenti bilanciati, appositamente studiati per fornire al nostro amico a quattro zampe il giusto apporto di nutrienti in ogni fase della sua crescita.

L’utilizzo delle crocchette presenta numerosi vantaggi sia per il cane che per il padrone

Praticità. Le crocchette sono già pronte da mangiare, non necessitano di alcun tipo di preparazione a differenza degli alimenti casalinghi che richiedono tempo per essere cucinati.

Nutrienti. I cibi industriali sono alimenti bilanciati e contengono tutti i nutrienti necessari per il corretto sviluppo del cane in ogni fase della sua crescita.

Economici. Le crocchette costano in media il 70% in meno rispetto ai bocconcini di carne per cani e una volta aperte, restano inalterate per diversi giorni.

Consigliate per l’igiene orale. Le crocchette svolgono durante la masticazione una naturale azione antiplacca su denti e gengive grazie allo sfregamento.

crocchette-cani

Le crocchette, però, presentano anche degli svantaggi rispetto al cibo casalingo poiché sono meno gustose e quindi meno appetibili per il cane che potrebbe preferire i bocconcini di carne o gli alimenti casalinghi. Sono sconsigliate per i cani anziani e per quelli con problemi ai denti poiché risultano troppo dure da mastica.

Essendo degli alimenti bilanciati, infine, occorre rispettare il dosaggio riportato sulla confezione per evitare squilibri nutrizionali in eccesso o in difetto.

Come per tutti gli alimenti confezionati, infine, non sempre è facile valutare la qualità degli ingredienti utilizzati per la loro preparazione.

In linea di massima, quando si acquistano delle crocchette per cani è bene leggere attentamente l’etichetta e non affidarsi solo al marketing e alla marca che non sempre sono sinonimo di qualità.

Quando si legge l’etichetta di un prodotto bisogna tenere presente che gli ingredienti sono trascritti in ordine quantitativo decrescente, quindi, i primi saranno quelli presenti in quantità maggiori. Una crocchetta di buona qualità dovrebbe avere la carne al primo posto e di conseguenza costare di più rispetto a quelle con maggiore quantità di cereali.

Per sapere quanta carne è presente all’interno delle crocchette, occorre, infine, fare attenzione alla dicitura. Gli alimenti con la dicitura “al gusto di…” contengono solo il 4% di quella determinata carne, quelli con dicitura “cibo al…” significa che la percentuale di carne indicata non può essere inferiore al 4%, mentre la dicitura “cibo ricco di …” significa che c’è una percentuale compresa tra il 14 e il 25%.

L’attenta lettura dell’etichetta e l’osservazione del proprio cane sono i modi migliori per stabilire se l’utilizzo di un determinato tipo di crocchette vada meno o meno.

Share this post:

Related Posts

Leave a Comment