Come prendersi cura del proprio animale domestico

Se amate gli animali in generale e non avete problemi ad ospitarne qualcuno in casa vostra, forse dovreste prendere in considerazione (nel caso non ne aveste già uno) di adottare un piccolo cagnolino da accudire e che vi possa fare un po’ di compagnia all’interno delle vostra dimora. Nel caso in cui non abbiate ancora mai avuto la possibilità (o il coraggio) di adottare un cucciolo in casa vostra, avrete sicuramente bisogno di qualche piccolo suggerimento e di alcuni consigli che vi potranno aiutare nella cura e nella gestione dei molti bisogni che il vostro piccolo futuro coinquilino sicuramente avrà.

Le basi

Partiamo innanzitutto dalle basi, la componente principale alla base di tutto il contorno è sicuramente l’affetto; se tratterete il vostro nuovo cucciolo con amore e dedizione sarete già a metà dell’opera da compiere per imparare ad accudire il piccolo animale che ospitate. Dovete essere coscienti inoltre, che decidere di mantenere un cucciolo comporta non solo gioie ma talvolta anche alcuni sacrifici, delle spese, e, sicuramente, un cambio radicale nella vostra quotidianità.

La prima cosa da fare è sicuramente portarlo da un veterinario vicino casa vostra in modo da effettuare dei semplici controlli di routine e provvedere a fare le dovute vaccinazioni in caso non siano state effettuate in precedenza. È di fondamentale importanza portarlo a farsi visitare dal veterinario prima che possa contrarre qualsiasi tipo di virus in quanto potrebbe risultargli anche fatale, e sarebbe molto problematico sia per il cucciolo che per il suo padrone. Come si dice: prevenire è meglio che curare.

L’ambiente

Certamente una volta portato nella sua nuova casa bisognerà assicurarsi che il nuovo inquilino si trovi completamente a suo agio nel nuovo ambiente in modo che ci si possa adeguare ed abituare facilmente in maniera rapida ed indolore. È molto importante provvedere, prima del trasferimento del cucciolo, all’acquisto di una comoda cuccia che lo possa accogliere e tenere comodo e al caldo anche nei periodi più freddi, avere a disposizione delle ciotole per servirgli il cibo e l’acqua (da riempire in modo opportuno) e, nel caso in cui adottaste un cucciolo e non un esemplare adulto già educato, dei pannoloni per i cani in modo da proteggere il pavimento e insegnare al cane dove fare pipi, fin quando non sarà in grado di tenerla e farla fuori casa.

È consigliato portare il cane almeno 3 volte al giorno a passeggiare in modo che non risenta dell’ambiente ristretto e possa fare i suoi bisogni. Ovviamente ricordate di portare delle bustine quando uscite in modo da poter raccogliere i bisogni del vostro cane e riporli nell’apposito cestino e, rimanendo in tema, ricordate di differenziare i rifiuti che avere un cane vi provocherà come i sacchi di plastica del cibo e dei premini che date al cane, in modo da favorire lo smaltimento rifiuti Roma.

Share this post:

Related Posts

Leave a Comment