Cosa fare quando muore un animale

Quando si dice che un cane dentro casa è una persona in più in famiglia, è vero. Nel bene, soprattutto nel bene, ma purtroppo anche nel male. Se tutto va come deve andare, infatti, un cane o un gatto vivono meno di noi. Toccherà quindi a noi affrontare il dolore della loro morte.

La cremazione

Anche la Legge, oltre alla nostra sensibilità, vieta l’abbandono o lo scarico del corpo di un animale morto. Anche perché non stiamo parlando di un rifiuto, ma di qualcuno che ha fatto parte della nostra vita.

La prima opzione da prendere in considerazione è la cremazione. Per trasportare il corpo dell’animale alla struttura dove verrà cremato, non servono particolari disposizioni. Basta il certificato del veterinario (se il decesso è stato causato da malattia o eutanasia), che dovrete conservare per due anni.

Se optate per la cremazione singola (al posto di quella collettiva), potrete conservare le ceneri come meglio credete, a patto che l’urna sia sigillata. Se decidete di sotterrare l’urna, essa dovrà essere realizzata in materiali biodegradabili.

Centri di cremazione

In tutta Italia sono presenti centri dove è possibile far cremare il proprio animale da compagnia. Vediamone alcuni, regione per regione.

Veneto

  • Argo, Amici per sempre
  • Ecoanimaland

Toscana

  • Dignipet
  • Snoopy & Titti
  • Petico

Puglia

  • Carcass

Sicilia

  • Ecorecuperi s.r.l.

Sardegna

  • La cuccia

Piemonte

  • Il parco degli animali
  • Forever

Lombardia

In Lombardia ce ne sono moltissimi, ne presentiamo solo alcuni:

  • Fenice
  • Horus Italia
  • Pet City
  • Il giardino dei ricordi
  • La cuccia e il nido

Liguria

  • Eco Eridiana

Lazio

Molte onoranze funebri Roma si occupano degli animali, ad esempio:

  • Master Dog
  • Onoranze funebri Natangeli

Oppure Pet Memory, nel comune di Morlupo.

Emilia Romagna

  • Pets on Paradise
  • Ram Service
  • Fedele Riposo

Friuli

  • I nostri gioielli

Campania

  • Il riposo di Snoopy

Calabria

  • Pelleco

Basilicata

  • Matera Pets

La sepoltura

In caso preferiate seppellire il vostro amico a quattro zampe, potete farlo o in un cimitero per animali oppure in un terreno privato. Se il terreno è il vostro, nessun problema. In caso appartenga a qualcun altro, dovete avere la sua autorizzazione scritta. Divieto assoluto invece per quanto riguarda terreni o parchi pubblici.

Le regole per seppellire un animale sono solo due: che la bara sia in materiali biodegradabili e che, nel terreno della sepoltura, non siano presenti falde acquifere che potrebbero essere inquinate.

In caso di morte di animale iscritto all’anagrafe, comunque, bisogna comunicarne il decesso attraverso la presentazione di vari documenti.

Share this post:

Related Posts

Leave a Comment