Come prendersi cura del proprio cane anche nei mesi invernali

Come prendersi cura del proprio cane anche nei mesi invernali

La cura degli animali da compagnia, come cani e gatti, è un aspetto molto importante e delicato. Occorre infatti prendersi cura di loro sia nell’alimentazione che nelle attività sportive, senza tralasciare il fatto che, soprattutto nel caso di cuccioli, questi hanno bisogno di attenzioni particolari, soprattutto per quanto riguarda l’utilizzo di prodotti specifici per la loro igiene e per la lotta ad eventuali parassiti. É possibile trovare gli antiparassitari in gocce e in spray o i collari antipulci anche nelle parafarmacie veterinarie.

Per quanto riguarda l’attività sportiva, la necessità di considerare l’ipotesi di far praticare dell’attività al proprio cane dentro casa nasce soprattutto da due fattori: il primo è quello dello spazio. Soprattutto in città molti cani vivono all’interno di appartamenti, luoghi privi di spazi aperti in cui scaricare la propria energia. Il secondo motivo è di tipo climatico: che si viva in appartamento o in una villa con giardino, durante i mesi invernali (causa pioggia, freddo e neve) può diventare davvero complicato portare il proprio amico a quattro zampe a spasso.

La soluzione? Farlo scatenare in casa. Sono due i punti su cui intervenire, quello intellettivo e quello fisico. Un gioco simpatico da poter fare in casa e che è utile perché stimola il cane a sfruttare al massimo tutte le sue capacità logiche e di fiuto, è la tipica “caccia al tesoro” dove il tesoro è rappresentato da croccantini o qualsiasi altro cibo (non grasso) di cui il cane va ghiotto, e che noi nasconderemo per forzarlo poi a cercarlo. Più il premio sarà goloso più il cane sfrutterà al massimo le proprie capacità per trovarlo.

Come prendersi cura del proprio cane anche nei mesi invernali parafarmacia veterinaria

Come prendersi cura del proprio cane anche nei mesi invernali parafarmacia veterinaria

 

Altro fattore su cui intervenire è la fisicità del cane, una fisicità spesso esplosiva e che la vita di appartamento tende a castrare. Come agire? Attraverso giochi che letteralmente “stanchino” il cane portandolo così ad esaurire la sua carica energetica, esponenziale soprattutto nei primi 8 anni di vita.

Due attività da fare in appartamento sono la rincorsa ad una pallina da tennis ben gonfia per stimolare il suo morso e -per chi lo possiede- il tapis roulant. Sì proprio così, il tapis roulant. Non c’è nulla di strano nel sottoporre il nostro cane ad un po’ di “tappeto” così come mostrato da molti esperti cinofili di fama mondiale (Cesar Millan, tanto per citarne uno). L’importante è che l’esercizio venga fatto sotto il nostro controllo per evitare che il cane possa farsi male col tappeto o con il guinzaglio; l’entità dell’allenamento può essere commisurato al grado “atletico” del cane, ricordandoci sempre che anche la corsa deve rimanere per lui un gioco e non una punizione.

 

Share this post:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Related Posts

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi